Alberghi in Italia

Apnea
Attrezzature
Fotosub
Miscele
Pesca
Relitti
Salute

Hotel Pompeo Residence

Categoria: hotel
Indirizzo: c. beato simeoni 50 fraz. Lago
84072 castellabate cilento (SA)
Telefono Hotel Pompeo Residence Telefono: 0974 39965015 965388
Cellulare Hotel Pompeo Residence Cellulare: 3381198075
Fax Hotel Pompeo Residence Fax: 0974 965388
Email Hotel Pompeo Residence E-mail: CLICCA QUI PER CONTATTARE LA STRUTTURA
Sito internet Hotel Pompeo Residence Sito internet: www.hotelpompeo.it
Mesi di apertura: GFMAMGLASOND
LINGUE PARLATE ALLA RECEPTION
CAMERE
Camere: 24
Camere con Bagno: 24
Letti: 120
Suites: 26
Junior Suites: 0
SERVIZI IN CAMERA
Ammessi animali Cassaforte Climatizzazione Internet Phon Riscaldamento Telefono TV
SERVIZI AGGIUNTIVI
Carte di credito Garage Lavanderia Parcheggio Spiaggia privata
SERVIZI NEI LOCALI COMUNI
Bar Climatizzazione Cucina dietetica Cucina tipica Riscaldamento Ristorante Sala banchetti Sala congressi Sala giochi bambini Sala lettura Sala TV
Diving in Salerno Diving consigliati in provincia di SALERNO
DISTANZE DAI PRINCIPALI SERVIZI ESTERNI
Palestra: 0 Km Sauna: 0 Km Tennis: 0 Km
CARETTERISTICHE
A Descrizione della struttura Castellabate:
HOTEL RESIDENCES “POMPEO” patrimonio mondiale unesco
Frazione Lago di Castellabate parco nazionale del cilento
Costiera Cilentana parco marino- e bandiera blu
www.hotelpompeo.it
La stupenda costa di Castellabate presenta scogliere frastagliate ed alte colline a picco sul mare. Qui si trovano le più belle spiagge del cilento, arricchite da verdi ed ombrose pinete. L’hotel Pompeo, inserito in questo invitante paesaggio, è una delle strutture più complete della zona ed i servizi sono adeguati alle crescenti esigenze di una clientela nazionale ed internazionale. Le stanze dell’hotel e gli appartamenti del residences hanno conformazione differente consentendo di soddisfare le più varie esigenze, in fatti sono attrezzate di tv , cassetta di sicurezza,telefono,aria condizionata,asciuga capelli,l’hotel dispone di sauna,palestra, spiaggia privata sabbiosa,ampio giardino tropicale con possibilità di ristoro all’aperto ed una grande sala da pranzo.
Il RISTORANTE propone i piatti della tradizione cilentana,insieme alla cucina nazionale.
Nei periodi di bassa stagione si intendono i mesi dove il freddo altrove è già di casa,mentre il nostro clima CILENTANO costantemente riesce a mantenere una temperatura non inferiore dei 20 gradi nei periodi invernali,invitando a trascorrere giornate in spiaggia a contatto con la natura.

DISTANZE
TIPO A -35 mq 4 pax appartamenti situati in una palazzina a 350 m. dall’hotel, e 50 m. dal mare totale 400 m., si compone di una camera matrimoniale soggiorno divano letto angolo cottura,bagno con box doccia,terrazzo, con giardino,al piano terra, al primo piano solo terrazzo coperto.
TIPO A – 38 mq 5 pax appartamenti situati in una palazzina adiacente l’hotel ed a circa 50 m. dal mare si compone di cucinotto,camera pranzo con divano letto,camera matrimoniale con letto singolo,bagno con box doccia,terrazzo o portico coperto,giardino al piano terra.
TIPO B- 70 mq 6 pax situato in una palazzina a 250 m. dall’hotel, e 50 m. dal mare totale 300 m.,si compone di cucinotto,camera matrimoniale con letto singolo,camera pranzo con divano letto ed un letto singolo,bagno con box doccia,ampio terrazzo o portico coperto, con giardino al piano terra.
TIPO C – 80 mq 7 pax situato nella stessa palazzina del tipo B si compone di : cucina abitabile, camera matrimoniale con letto singolo,
camera matrimoniale con letto a castello, bagno con box doccia, ampio terrazzo o portico coperto con giardino.
TIPO D – 140 mq – 9 pax appartamento situato nella stessa palazzina del tipo C si compone di una grande cucina uso pranzo, camera matrimoniale con letto singolo, camera quadrupla (matrimoniale con letto a castello,) camera matrimoniale, due bagni con box doccia,ampio terrazzo o portico coperto con giardino al piano terra.
INCLUSO NEL PREZZO: consumi(luce,gas,acqua,spiaggia privata,
(1 ombrellone,1 sdraio, 1 lettino per unità abitativa,tv color,fono per capelli, aria condizionata, uso della palestra,cassetta di sicurezza, un posto auto, mini club per bambini,
NON INCLUSO NEL PREZZO: biancheria da letto e da bagno 10,00 €
a persona a cambio, sauna 10,00 € a persona da pagare in loco.
Da visitare(km): centro storico 3,l’isola di punta licosa 7, porto greco romano 5, paestum 20, scavi di velia 32, grotte di castelcivita 50,pompei 100, palinuro 75


PUNTI DI INTERESSE
Anche se Omero accenna per primo alle coste dell'odierna Castellabate, la storia di questo territorio è legata soprattutto a san Costabile Gentilcore, IV abate della Ss.ma Trinità di Cava de' Tirreni. Nel medesimo anno in cui fu elevato alla dignità di abate, egli avviò i lavori di costruzione del Castello dell’Angelo (10 ottobre 1123), che, successivamente intitolato proprio a lui, diede origine al nome del borgo: Castrum Abbatis, lo castello de lo abbate, castello dell’abbate, Castellabate.
L’abbaziato di Costabile durò poco. Si spense, infatti, il 17 febbraio 1124. Il successore, l'abate Simeone, completò la costruzione del maniero e aiutò sempre la popolazione. Col passare del tempo, Castellabate divenne la più importante baronia del Cilento.
Ma procediamo celermente, fino a giungere al 1800, con questa pagina tratta da un volume dello storico Pietro Ebner. “Nel 1553 la regia corte vendette Castellabate al noto giurista Marino Freccia, il quale anni dopo vendette i beni acquistati a Carlo Caracciolo. Castello e casale passarono poi alla famiglia Loffredo e da questa ai Filomarino dei conti della Rocca d’Aspide). Nel 1619 fu chiesto l’assenso alla vendita dell’erbaggio con la fida in tutto il territorio del castello dell’Abbate fatta da Francesco Matarazzo, figlio ed erede di Alessandro e Tommaso Filomarino della Rocca. Il feudo passò poi alla famiglia Acquaviva dei conti di Conversano. … Successivamente… passò alla famiglia Granito che nel ‘700 lo possedeva con titolo di marchese, ottenuto il 29 novembre 1745. Il feudo, con la portolania di Omignano e altre giurisdizioni sulle terre di Rocca di Cilento, Montecorice, S. Maria a Mare, Rutino e S. Lorenzo passò poi per successione (20 luglio 1767) di Paride, al figlio Angelo e da questo al figlio Luigi… Non avendo avuto discendenti il titolo passò al secondogenito del fratello Gioacchino… e quindi al figlio di quest’ultimo, Angelo (n. 21 ottobre 1782 m. 29 giugno 1861). Quest’ultimo sposò la nobile Paolina Pignatelli, principessa di Belmonte, …dalla quale ebbe Gioacchino (2 novembre 1849) che con lettere Patenti 3 aprile 1887 ottenne di assumere… i titoli di principe di Belmonte…”. [...]
Lentamente, in seguito al riconquistato rapporto col mare, molti abitanti di Castellabate si diedero alla pesca. Un po’ alla volta l’economia del luogo, a prevalenza agricola, andò trasformandosi: verso la fine del XIX secolo, alla pesca – ormai divenuta una delle principali fonti di reddito – si affiancarono altre attività. “Il riferimento scontato va necessariamente al terziario, il quale portò nelle marine di Castellabate la nascita della cantieristica navale… e, non per ultima, quella della conservazione e diffusione nel mercato nazionale del pesce insaccato e sottosale”.

Versione stampabile
Altri alberghi e alloggi in Campania
Altri alberghi e alloggi in Salerno
 
 
 

  info@italiasub.it 
© 2003-2023 Arvea s.r.l. - All rights reserved - PI 06964260969
i nostri siti: www.portaleturisticoitaliano.it

Chiudi
Chiudi
Chiudi