Teoria subacquea Introduzione
Apnea
Attrezzature
Fotosub
Miscele
Pesca
Relitti
Salute

Indice degli argomenti

Introduzione
Immersioni in apnea
Immersioni con ARA
Conoscere il nostro corpo
La pressione e i suoi effetti
Respirazione, consumi e autonomia
Il tempo di immersione
Gli incidenti
- Meccanici
- Fisici
- Chimici
- Prevenzione
Chimici
Avvelenamento da anidride carbonica

Compressore che carica aria non pura. Nei casi gravi somministrare ossigeno.

Affanno

Sforzo muscolare con eccessiva produzione di anidride carbonica.

Ipercapnia

Pressioni CO2 troppo alta, oltre l’affanno.

Ipocapnia

Pressioni CO2 troppo bassa a causa di eccessiva iperventilazione.

Iperossia

Pressioni O2 troppo alta. ARA a quote elevatissime e ARO intorno ai 10 metri.

Ipossia

Pressioni O2 troppo bassa. ARO, apnea. Somministrare ossigeno.

Fisici

Di natura fisica è la malattia da decompressione (MDD), dovuta agli effetti della legge di Henry (formazione di bolle che in risalita si espandono secondo la legge di Boyle e Mariotte). Essa si può manifestare subito dopo l’immersione o anche a distanza di parecchie ore. Questo gravissimo incidente, rarissimo per le immersioni entro la curva di sicurezza, si tratta con la ricompressione in camera iperbarica e quasi sempre si risolve. Bisogna assolutamente evitare la ricompressione in acqua.

 
 
 

  info@italiasub.it 
© 2003-2018 Arvea s.r.l. - All rights reserved - PI 06964260969
i nostri siti: www.portaleturisticoitaliano.it www.ejoiner.com


Chiudi
Chiudi
Chiudi